Il cancro alla prostata è il 2 ° livello di gruppo disabilità

Come mantenere la prostata è normale

Il cancro alla prostata è uno dei problemi più importanti dell'oncologia moderna. Nonostante la possibilità di una diagnosi precoce sotto forma di esami del sangue di screening, l'incidenza è in crescita ogni anno. In Europa e Nord America, il tumore della prostata è al primo posto tra i tumori maligni negli uomini, in Russia - il quarto. Nel nostro paese, circa 30 mila nuovi casi di malattia sono registrati ogni anno, e circa 10 mila persone all'anno muoiono a causa di questa malattia. Minzione gradualmente difficile, diventa più frequente.

Potrebbe esserci sangue nelle urine. Con la germinazione del tumore nella parete del retto, sono prevedibili stitichezza persistente e sangue nelle feci. In alcuni casi, il tumore schiaccia la vescica e gli ureteri, causando insufficienza renale secondaria. Le metastasi dei linfonodi pelvici possono causare edema degli arti inferiori. Spesso i sintomi iniziali sono solo le metastasi nelle ossa colonna vertebrale, costole, ossa pelvicheche si manifestano come fratture, dolore alle ossa e segni di compressione del midollo spinale paralisi, incontinenza di feci e urina.

Numerosi studi hanno dimostrato che non esiste un livello definito di PSA che possa indicare con precisione la presenza di un tumore. Di solito i criteri della norma sono:. Una singola misurazione del livello di questo marcatore tumorale è considerata non informativa. Deve essere determinato più volte, cioè in dinamica, ad esempio, mensilmente. Oltre al tumore, le seguenti malattie e condizioni aumentano la concentrazione di PSA nel sangue:. Il metodo ha una sensibilità piuttosto bassa e consente di rilevare l'educazione solo in un terzo dei pazienti.

Tuttavia, la semplicità, la non Il cancro alla prostata è il 2 ° livello di gruppo disabilità e la velocità di implementazione aiutano a formare un gruppo di rischio per i pazienti che necessitano di una ricerca più approfondita, ad esempio un'ecografia con successiva biopsia.

Per migliorare la qualità Il cancro alla prostata è il 2 ° livello di gruppo disabilità sondaggio, vengono introdotti nuovi metodi, ad esempio l'ellastografia e l'esame istologico. Una biopsia seguita da un esame istologico è un passo obbligatorio nella diagnosi del cancro. Di solito prendi da 8 a 12 colonne di tessuto con un ago speciale da diverse parti della prostata. Una biopsia viene eseguita solo se il paziente è impostato per ulteriori esami e trattamenti.

Il perfezionamento dello stadio viene effettuato nel valutare la prevalenza del tumore secondo il sistema TNM convenzionale. Per stimare la diffusione del tumore stesso stadio Tvengono utilizzati i seguenti metodi:.

Questo metodo implica l'abbandono di qualsiasi misura di azione sul tumore fino a quando compaiono i segni della sua progressione.

È abbastanza conveniente, dal momento che vi è un'alta probabilità di un tumore clinicamente insignificante, anche confermato in una biopsia, e ancor più in termini di PSA. Pertanto, più di un terzo dei pazienti riceve una terapia "in eccesso", che degrada la loro qualità della vita, ha effetti collaterali e porta Il cancro alla prostata è il 2 ° livello di gruppo disabilità costi materiali e altri.

Le difficoltà risiedono nella necessità di ripetere esami del sangue per PSA almeno una volta ogni sei mesi, biopsie almeno una volta all'anno. Con la progressione della malattia, è probabile che un'operazione minimamente invasiva e semplice non possa più essere eseguita. A volte il paziente non è psicologicamente pronto per le tattiche di attesa. L'intervento chirurgico comporta la rimozione della prostata. Viene eseguito in pazienti con un tasso di sopravvivenza atteso superiore a 10 anni con carcinoma prostatico avanzato.

È meglio eseguire una tale operazione in una grande clinica Il cancro alla prostata è il 2 ° livello di gruppo disabilità una vasta esperienza, poiché la sua qualità dipende direttamente dall'esperienza del chirurgo.

Esistono anche interventi minimamente invasivi, ad esempio la prostatectomia radicale laparoscopica e robotica. Riducono l'invasività dell'intervento e riducono la quantità di sangue perso. In alcuni casi, anche dopo la rimozione della prostata, viene mantenuta la funzione erettile. Allo stesso tempo, i Il cancro alla prostata è il 2 ° livello di gruppo disabilità nervi e fasci vascolari dovrebbero essere preservati. Nella maggior parte dei casi, i linfonodi pelvici, nei quali possono esserci metastasi, vengono rimossi simultaneamente con la ghiandola.

Se in base ai risultati dell'esame istologico si riscontrano tali metastasi, al paziente dopo l'operazione deve essere prescritta una terapia ormonale. L'irradiazione a distanza nella sua efficacia non è molto inferiore al trattamento chirurgico, e talvolta lo supera. È usato nei pazienti senza danni ai linfonodi e alle metastasi agli organi distanti. La radioterapia a distanza è molto limitata nei pazienti con un'endoprotesi articolare dell'anca, un'infezione del sistema urogenitale e delle malattie intestinali.

Esiste una tecnica in cui la fonte di radiazioni viene collocata nel tessuto della ghiandola stessa - la brachiterapia. I suoi vantaggi: comparabilità con il risultato della chirurgia nelle prime fasi del cancro, l'assenza di complicanze postoperatorie. Il trattamento con ormoni è indicato prima della radioterapia o della brachiterapia a distanza. Riduce la tossicità degli effetti delle radiazioni, migliora i tassi di sopravvivenza.

Gli ormoni sono prescritti a pazienti con carcinoma prostatico avanzato. Non sono in grado di curare la malattia, ma aumentano l'aspettativa di vita, riducono la probabilità di complicanze, migliorano la qualità della vita dei pazienti.

A seconda delle diverse situazioni cliniche, i medici scelgono uno o più dei seguenti metodi:. Si raccomanda l'uso intermittente di ormoni, è meglio tollerato ed è efficace quanto un regime permanente.

La maggior parte dei pazienti con un processo oncologico comune danni ai linfonodi, metastasi a distanza dopo ,5 anni di terapia ormonale sviluppa resistenza ai farmaci usati - carcinoma prostatico resistente alla castrazione. Il trattamento in questo caso è complesso, in gran parte sperimentale e comprende anti-androgeni bicalutamideagenti che sopprimono la sintesi di androgeni nelle ghiandole surrenali,inibitori selettivi del citocromo P abirateroneantagonisti del recettore degli androgeni enzalutamideinibitori del fattore di crescita, vaccini e altri.

Se un uomo ha difficoltà a urinare, c'è una mescolanza di sangue nelle sue urine, dovrebbe consultare un urologo. Dopo l'esame, se necessario, il paziente sarà indirizzato a un oncologo. Lascia Il Tuo Commento.