Il cancro della prostata è pericoloso

Semi di zucca e della prostata

Abbiamo scoperto da poco che un mio familiare ha un tumore alla prostata. La prostata è una ghiandola presente solo negli uomini, posizionata di fronte al retto e che produce una parte del liquido seminale rilasciato durante l'eiaculazione. Il tumore della prostata ha origine Il cancro della prostata è pericoloso dalle cellule presenti all'interno della ghiandola che cominciano a crescere in maniera incontrollata.

Uno dei principali fattori di rischio per il tumore della prostata è l'età: le possibilità di ammalarsi sono molto scarse prima dei 40 anni, ma aumentano sensibilmente dopo i 50 anni e circa due tumori su tre vengono diagnosticati in persone con più di 65 anni. I ricercatori hanno dimostrato che moltissimi uomini oltre gli 80 anni hanno un tumore della prostata.

Quando si parla di tumore della prostata un altro fattore non trascurabile è senza dubbio la familiarità, il rischio di ammalarsi è pari al doppio per chi ha un parente consanguineo padre, fratello eccetera con la malattia rispetto a chi non ha nessun caso in famiglia. Se questo esame fa sorgere il sospetto di tumore, Il cancro della prostata è pericoloso procede in genere con una biopsia della prostata su guida ecografica. L'unico esame in grado di identificare con certezza la presenza di cellule tumorali nel tessuto prostatico è la biopsia eseguita in anestesia locale, che dura pochi minuti e viene Il cancro della prostata è pericoloso in regime di day hospital.

Grazie alla guida della sonda ecografica inserita nel retto vengono effettuati, con un ago speciale, almeno 12 prelievi per via trans-rettale o per via trans-perineale la regione compresa tra retto e scroto che vengono poi analizzati dal patologo al microscopio alla ricerca di eventuali cellule tumorali. Oggi sono disponibili molti tipi di trattamento per il tumore della prostata ciascuno dei quali presenta benefici ed effetti collaterali specifici.

Solo un'attenta analisi delle caratteristiche del paziente e della malattia permetterà allo specialista urologo di consigliare la strategia più adatta e personalizzata e di concordare la terapia anche in base alle preferenze di chi si deve sottoporre alle cure.

Quando si parla di terapia attiva, invece, la scelta spesso ricade sulla chirurgia radicale, la rimozione dell'intera ghiandola prostatica e dei linfonodi della regione vicina al tumore.

Il "vantaggio" è che puoi asportare l'intero organo colpito, come accade per esempio per l'utero o per un rene, mentre se era un Il cancro della prostata è pericoloso al cervello allora no. E poi bisogna vedere l'esito degli esami istologici, vedere se è maligno cancro o se è benigno e non ha dato metastasi e non è proliferato.

Asportare chrurgicamente Il cancro della prostata è pericoloso prostata mi pare la cosa migliore ma sarà il medico a decidere. Forse dovrà fare lo stesso la chemioterapia che potrà essere anche debilitante. Dipende anche da fattori quali l'età e le condizioni generali di salute.

Se non ci sono metastasi la chirurgia risolverà, se invece ci sono metastasi e il canco si è diffuso allora no, servirà la chemioterapia ma in caso di metastasi è chiaro che l'esito è comunque esiziale.

Insomma, di cancro si muore. Scusate l'ignoranza. Rispondi Salva. Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.