Contro il cancro alla prostata puntura

Fa figlio massaggio prostatico

La coagulazione intravascolare disseminata deriva da Contro il cancro alla prostata puntura, eccessiva generazione di trombina e fibrina nel sangue circolante. Durante il processo si verificano aumento dell'aggregazione piastrinica e consumo dei fattori della coagulazione. Una coagulazione intravascolare disseminata che evolve lentamente in settimane o mesi; coagulazione intravascolare disseminata cronica causa principalmente manifestazioni trombotiche ed emboliche a livello venoso; una coagulazione intravascolare disseminata che evolve rapidamente in ore o giorni; coagulazione intravascolare disseminata acuta causa principalmente sanguinamento.

La coagulazione intravascolare disseminata acuta è diagnosticata dimostrando trombocitopenia, prolungamento di PTT e Tempo di protrombina, aumento dei livelli plasmatici del d -dimero o altri prodotti della degradazione della fibrina e riduzione dei livelli di fibrinogeno plasmatico.

Il trattamento prevede la correzione della causa scatenante e la sostituzione di piastrine, fattori della coagulazione con plasma fresco concentrato e fibrinogeno con crioprecipitato allo scopo di controllare il grave sanguinamento. L'eparina è usata come terapia o come profilassi in pazienti con coagulazione intravascolare disseminata cronica che presentano o sono a rischio di tromboembolismo venoso.

Vedi anche Panoramica sulle malattie dell'emostasi. La coagulazione intravascolare disseminata di solito dipende dall'esposizione nel sangue di fattore tissutale, che dà inizio alla cascata coagulativa.

Inoltre, la via fibrinolitica si attiva in corso di coagulazione intravascolare disseminata vedi figura Via fibrinolitica. La stimolazione delle cellule endoteliali da parte di citochine e le perturbazioni del flusso sanguigno microvascolare provoca il rilascio dell'attivatore tissutale del plasminogeno da parte delle cellule endoteliali. Sia l'attivatore tissutale del plasminogeno che il plasminogeno si legano ai polimeri di fibrina, e la plasmina generata dal clivaggio del plasminogeno causato dall'attivatore tissutale del plasminogeno scinde la fibrina in D -dimeri e altri prodotti di degradazione della fibrina.

La coagulazione intravascolare disseminata avviene il più delle volte nelle seguenti circostanze cliniche:. Complicanze ostetriche p. Infezione, particolarmente da microrganismi Gram-negativi: l'endotossina dei Gram-negativi causa la Contro il cancro alla prostata puntura o l'esposizione di fattore tissutale in cellule fagocitarie, endoteliali e tissutali. I tumori, in particolare gli adenocarcinomi mucosecernenti del pancreasgli adenocarcinomi della prostatae la leucemia promielocitica acuta : le cellule tumorali esprimono o rilasciano fattore tissutale.

Shock causato da qualsiasi condizione che reca danno ischemico tissutale e rilascio di fattore tissutale. Gravi danni ai tessuti a causa di trauma cranico, ustioni, lesioni da freddo, o ferite da arma da fuoco. Complicanze della chirurgia della prostata che permettono al materiale prostatico con attività di fattore tissutale insieme agli attivatori del plasminogeno di accedere alla circolazione.

Gli enzimi che in certi veleni Contro il cancro alla prostata puntura serpente entrano nella circolazione, attivano uno o più fattori della coagulazione, e generano trombina o convertono direttamente il fibrinogeno in fibrina. Aneurismi aortici o emangiomi cavernosi sindrome Kasabach-Merritt associati a danni Contro il cancro alla prostata puntura parete vasale e ad aree di stasi sanguigna.

La coagulazione intravascolare disseminata a lenta evoluzione è tipicamente provocata da cancro, aneurismi o angiomi cavernosi. Una coagulazione intravascolare disseminata cronica causa principalmente manifestazioni tromboemboliche venose p. Per contro, la coagulazione intravascolare disseminata severa a evoluzione rapidaè più grave, causa trombocitopenia, deplezione dei fattori plasmatici della coagulazione e del fibrinogeno, e sanguinamento.

Nella coagulazione intravascolare disseminata acuta i siti di Contro il cancro alla prostata puntura p. La coagulazione intravascolare disseminata va sospettata in pazienti con sanguinamento o tromboembolismo venoso non spiegati, soprattutto in presenza di una condizione predisponente. Se si sospetta una coagulazione intravascolare disseminata, bisogna valutare conta piastrinica, Tempo di protrombina, PTT, livelli plasmatici di fibrinogeno e di d -dimero un indice di generazione e degradazione dei polimeri di fibrina in vivo.

Aumento del livello di d -dimero plasmatico. Contro il cancro alla prostata puntura coagulazione intravascolare disseminata cronica i valori di PTT effettivamente possono essere più brevi del normale, probabilmente a causa della presenza nel plasma di fattori della coagulazione attivati.

Aumento del livello plasmatico del D -dimero. Il livello di fattore VIII è elevato nella necrosi epatica, perché il fattore VIII è sintetizzato nelle cellule epatiche endoteliali e viene rilasciato nel processo di citonecrosi; il fattore VIII invece è ridotto nella coagulazione intravascolare disseminata a causa della sintesi, indotta dalla trombina, di proteina C attivata, che lisa la forma attiva del fattore VIII.

La priorità è la correzione immediata della causa p. Se il trattamento è efficace, la coagulazione intravascolare disseminata deve regredire rapidamente. Se l'emorragia è grave o è localizzata in una posizione critica p. Plasma fresco congelato per aumentare i livelli di altri fattori della coagulazione e anticoagulanti naturali antitrombina, proteine C, S e Z. Non è ancora stata chiarita l'efficacia dell'infusione di concentrati di antitrombina nella coagulazione intravascolare disseminata grave e in rapida evoluzione.

La reintegrazione del volume quando è presente l'ipotensione è essenziale per arrestare la coagulazione intravascolare disseminata. L'eparina è utile nel trattamento della coagulazione intravascolare disseminata a lenta evoluzione con trombosi venosa o embolia polmonare. L'eparina di solito non è indicata nella coagulazione vascolare disseminata in rapida evoluzione a rischio di sanguinamento o con sanguinamento evidente.

Un'eccezione esiste per le donne con ritenzione di feto morto in utero e coagulazione intravascolare disseminata in corso con una progressiva riduzione di piastrine, fibrinogeno e fattori della coagulazione. In questi ultimi pazienti si somministra eparina per giorni con lo scopo di controllare la coagulazione intravascolare disseminata, aumentare i livelli di fibrinogeno e piastrine e ridurre l'eccessivo consumo di fattori della coagulazione.

L'eparina viene quindi sospesa e si procede con Contro il cancro alla prostata puntura uterina. Nella coagulazione intravascolare disseminata, la coagulazione viene solitamente attivata quando il sangue è esposto al fattore tissutale.

In aggiunta con la coagulazione, anche la via fibrinolitica è attivata. La coagulazione intravascolare disseminata di solito inizia rapidamente e provoca sanguinamento e occlusione microvascolare, portando a insufficienza d'organo. La coagulazione intravascolare disseminata qualche volta inizia lentamente e provoca fenomeni tromboembolici, piuttosto che sanguinamento.

Una Contro il cancro alla prostata puntura coagulazione intravascolare disseminata a veloce evoluzione causa una severa trombocitopenia, eccessivo prolungamento del Tempo di protrombina e del tempo di tromboplastina parziale, rapida discesa dei livelli plasmatici di fibrinogeno ed elevati livelli plasmatici di d -dimero.

L'eparina è utile nella coagulazione intravascolare disseminata a lenta insorgenza ma raramente nella coagulazione intravascolare disseminata a rapida insorgenza tranne nelle donne con un feto morto mantenuto. Il Manuale è stato pubblicato per la prima volta nel come un servizio alla società. Maggiori informazioni sul nostro impegno per Contro il cancro alla prostata puntura sapere medico nel mondo. Argomenti di medicina. Argomenti comuni in materia di salute.

Argomenti speciali Disturbi dei denti Disturbi del tessuto muscoloscheletrico e connettivo Disturbi dell'apparato cardiovascolare Disturbi dermatologici Disturbi di orecchio, naso e gola Disturbi gastrointestinali Disturbi genitourinari Disturbi nutrizionali Disturbi oculari Disturbi psichiatrici Ematologia e oncologia Farmacologia clinica Geriatria Ginecologia e ostetricia Immunologia; malattie allergiche Malattie del fegato Contro il cancro alla prostata puntura delle vie biliari Malattie endocrine e metaboliche Malattie infettive Malattie neurologiche Malattie polmonari Medicina di terapia intensiva Pediatria Traumi; avvelenamento.

Video Cifre Immagini Quiz. Argomenti di medicina e Capitoli. Coagulazione intravascolare disseminata a lenta evoluzione Coagulazione intravascolare disseminata in rapida evoluzione. Sanguinamento grave Coagulazione intravascolare disseminata a lenta evoluzione. Punti chiave. Metti alla prova la tua conoscenza. Aggiungi a qualsiasi piattaforma. Caricamento in corso. Coagulazione intravascolare disseminata Coagulopatia da consumo; Sindrome da defibrinazione Di Joel L. Via della fibrinolisi. Cause meno frequenti di coagulazione intravascolare disseminata sono.

Panoramica sulla coagulazione intravascolare disseminata. La coagulazione intravascolare disseminata a lenta evoluzione produce.

Trombocitopenia lieve. La coagulazione intravascolare disseminata in rapida evoluzione determina. Trombocitopenia più grave. Trattamento della causa. Possibilmente terapia sostitutiva p. Moake, MD. Questa Pagina È Stata Utile?